Twilight Princess sarebbe dovuto essere il sequel di Wind Waker

The Legend of Zelda: Twilight Princess sarebbe dovuto essere molto diverso: all’inizio dello sviluppo era pensato come seguito di The Wind Waker.

Eiji Aonuma durante il GDC 2004 mostrò davvero in una diapositiva il titolo Wind Waker 2 per GameCube, allora ancora in lavorazione.

Il libro Hyrule Graphics, che sarà tradotto in inglese e venduto da febbraio con il titolo The Legend of Zelda: Art & Artifacts, contiene un’intervista a Satoru Takizawa il quale ricorda quei giorni. Takizawa afferma che Wind Waker 2 sarebbe dovuto essere ambientato sulla terraferma anziché sul mare. Nintendo voleva che Link cavalcasse un cavallo ma le sue proporzioni rendevano questo molto difficile e pensarono che una versione adulta di Link avrebbe migliorato la situazione. Con la richiesta di tornare a un Link più realistico, Nintendo decise di cambiare le cose.

Di seguito, l’intervista:

Un Link realistico fa ritorno quattro anni dopo Wind Waker in Twilight Princess pubblicato per GameCube e Wii. Il pendolo è tornato nuovamente verso una direzione realistica ma questo a cos’ha portato?

Takizawa: A dire la verità, a quel tempo avevamo iniziato i primi passi verso la creazione di Wind Waker 2. Tuttavia, la richiesta di un gioco simile a Ocarina cresceva di giorno in giorno. Avevamo fatto del nostro meglio e messo tutti i nostri sforzi per Wind Waker

Tuttavia, Wind Waker 2 si sarebbe dovuto ambientare sulla terraferma anziché sul mare in modo da permettere a Link di galoppare su un cavallo. Ma le proporzioni di Link in Wind Waker non si adattavano bene a una cavalcata, era troppo basso, e una versione adulta di Link Cartone non sembrava affatto appropriata. Così, mentre ci stavamo focalizzando su questi problemi, siamo stati sommersi dalla grande domanda per un Link più realistico e più alto. I film live-action costosi andavano forte a quel tempo così, considerando tutte queste cose, abbiamo deciso di farlo. Nel progetto io ero l’art director e ho ricominciato chiamando [Yosuke] Nakano a realizzare il design di Link.

Perciò il progetto è iniziato sulla base del Link di Nakano?

Takizawa: Vi ha preso parte dopo il processo di test grafico, quando stavamo cercando di stabilire “l’identità visiva” del gioco. Penso che quella sia stata la prima volta in cui lo abbiamo fatto partecipare a quella parte dello sviluppo. Sì. Era la prima volta per un gioco di Zelda sviluppato internamente.

[Nintendo Everything]

Annunci

Di' la tua, lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...