Children of Mana, soluzione

Capitolo 0:

Il gioco inizia in modo diverso a seconda del personaggio con cui avete scelto di iniziare la partita.

Dopo che Tess ha spiegato cosa la preoccupa sulla flora e la fauna del luogo, vi dà delle note da consegnare e Moti.
Tumble si dirige quindi da Moti al municipio (la casa in alto a destra) per dargli le note, che parlano di una crescita anormale delle piante. Quando state per andarvene, entra Watts, e dopo un po’ di chiacchiere vi consegna un geode che lo preoccupa. Sta cercando di trovare delle risposte a Illucia, dove crede che stia succedendo qualcosa di strano. Secondo il prof. Bomb, questi geodi possono modificare l’essenza degli esseri viventi.
La cosa fa preoccupare Mota, il quale sospetta che gli spiriti malvagi, il potere di Mavolia, siano tornati. Furono imprigionati dieci anni prima dalla Dea del Mana, che aveva chiuso i cancelli di Mavolia.
Subite una scossa di terremoto e correte alla Mana Stone, una lapide con l’incisione del Mana Tree e degli otto elementi, che sta luccicando, poi si spezza lasciando tutti stupiti.
A questo punto arriva Nana gridando aiuto, poiché la Mana Tower è stata inghiottita da una luca bianca. Lei è riuscita a sfuggire, ma Tess è ancora all’interno. Sarete voi a offrirvi di andarla a prendere, portando con voi la Gem Frame e la Magic Rope, che vi riporterà al villaggio se vi doveste trovare nei guai.
Mentre uscite dal villaggio, una voce vi ordina di fermarvi. Gli otto elementali compaiono e si offrono di aiutarvi. Potete portarne solo uno: dato che dovrete affrontare il fuoco, prendete Undine o Shade.

Capitolo 1:

Prima Zona:

Mentre vi avvicinate alla Mana Tower noterete che è completamente cambiata, e quando entrerete l’elementale vi spiegherà che il potere che avvolge la torre ne sta facendo a pezzi la struttura, riempiendo il mondo di mostri.
Sconfiggete i Rabites lì vicino e aprite lo scrigno nella prima stanza per ricevere un Gumdrop. Rompete anche tutti i vasi che vedete, può darsi che contengano oggetti utili, poi procedete alla stanza successiva.
Qui dovrete affrontare alcuni Chobin Hoods. Stavolta vi sarà ricordato che Moti vi aveva insegnato a respingere le frecce con la spada tenendo premuto il tasto A. Provate questa nuova abilità e cercate di combinarla con una combo per eliminare gli arcieri.
Nella prossima stanza troverete un altro tutorial sulla Fury bar, che si riempirà ogni volta che colpirete o verrete colpiti. Quando la barra è piena, premete SELECT per rilasciare il potere per attacchi veloci, o premete A per attacchi potenti.
Appariranno alcuni Slimes, e vi verrà spiegato che per evocare l’elementale dovete tenere premuto poi rilasciare il tasto B, e questi colpiranno tutto quello che si trova nei dintorni con la loro magia. Altrimenti potete toccarli e ricevere il loro potere di supporto.
Nella quarta stanza l’elementale vi spiegherà che le scale non si trovano più lì: vedrete un punto brillare sul pavimento, quella è la Gleampool, e dovrete trovare la Gleamdrop per amplificarne i poteri e accedere al livello successivo.
Combattete gli Slimes e rompete i vasi fino a quando in uno di essi (quello sotto al Gleamwell) non troverete la Gleamdrop. Il vostro elementale vi spiegherà che questa è una forma cristallizzata del potere del Mana Tree, e che amplificherà la luce del Gleamwell abbastanza per poter procedere. Usate il tasto A per raccoglierla e portarla al Gleamwell.
Premete A quando sentite un effetto sonoro per procedere al piano successivo. Ma ricordatevi che mentre trasportate la Gleamdrop non potete attaccare e siete maggiormente indifesi.

Seconda zona:

Ora imparerete come usare gli oggetti premendo il tasto Y. Fare pratica con le Gumdrops, che vi restituiranno 30HP quando subite un danno. Quando avete più di un oggetto potete passare da uno all’altro premendo il tasto L, e in alto a sinistra vedrete quello che avete equipaggiato.
Ci sono dei barili vicini all’ingresso di ogni stanza e qui appariranno i vostri nemici, se colpite questi barili con una combo da tre hit finiranno addosso ai nemici causando ingenti danni. Naturalmente anche i nemici hanno questa proprietà, per cui se vi trovate in un passaggio stretto con molti nemici potete creare un effetto a catena.
Attenzione però perché anche i nemici che cadono addosso a voi possono danneggiarvi.
Fatevi strada fino alla fine del livello, dove ci saranno della spade fluttuanti ad aspettarvi. Sconfiggete il nemico, dopodichè fatevi strada tra i vasi fino a trovare la Gleamdrop, ma non raccoglietela: alla Gleampool ci sono 3 nemici ad aspettarvi, per cui eliminateli poi usate la Gleamdrop.

Terza zona:

La prima cosa che vedrete sono degli scrigni difesi da un blocco apparentemente indistruttibile, ma per il momento vi conviene ignorarli e occuparvi invece dei nemici alla sinistra di questa stanza.
Fatevi strada fino a raggiungere il retro, sconfiggendo i nemici che incontrate, e troverete alcuni barili, alcuni vasi e gli stessi scrigni di prima. Fate attenzione a quelli blu, sotto di loro ci sono delle spine che vi danneggeranno se ci camminerete sopra. Come ricompensa ci sono due Crystals of Lore.
Andate fino in fondo allo schermo dove si trova la Gleampool e preparatevi a subire un’imboscata da sinistra, in cui dovrete sostenere attacchi ravvicinati e a distanza, per cui vi conviene attirare la spada fuori dalla portata degli arcieri. Verrete ricompensati con la Gleamdrop e una Bronze Sword (dietro un angolo a sinistra). Portate la Drop al Pool e passate alla prossima zona.

Quarta zona:

I nemici al centro di questo livello, quattro spade volanti, hanno la Drop nascosta sotto di loro, per cui sconfiggeteli per prenderla. Impeditegli di distruggere i vasi lì intorno, uno di essi contiene una Bronze Sword. Quando avete la drop, portatela alla pool ma lasciatela cadere lì vicino, resta del lavoro da fare. Gli oggetti semoventi che vi impediscono di raggiungere il fondo del livello possono essere distrutti ma hanno 90HP, per cui preparatevi a una bella battaglia.
Ora avete aggiunto ai vostri tesori un Crystal of Strength e 100L, tornate alla pool e usate la drop.
A questo punto vi verrà data la possibilità di salvare la partita e di modificare il vostro equipaggiamento. Equipaggiate quindi i Crystals e le armature droppate dai nemici, dopodichè dovrete vedervela con un boss.

Boss: Xangar

Troverete Tess in uno spiazzo in cui dice di essere finita mentre stava pregando nella Tower. In realtà si tratta della Tower, ma è lo spazio che è cambiato.
Il boss volerà verso di voi orizzontalmente, o vi attaccherà dall’alto dello schermo, lanciando piccole fiamme a ricerca che di dissiperanno dopo un po’. Qualunque attacco, a questo punto del combattimento, è del tutto inutile, perché lui ha uno scudo con cui difendersi. Se avete l’opportunità rompete dei vasi per prendere le Gumdrops.
Per farlo scendere però dovrete colpirlo alcune volte, per cui attaccatelo ogni volta che ne avete la possibilità. Dopo un po’ uno dei vostri si accorgerà dell’inutilità dei vostri sforzi e una spada cadrà dal cielo, andandosi a piantare vicino al boss. Emanerà una luce che farà svanire la protezione del boss: la battaglia inizierà di nuovo, ma con un po’ più di vantaggio dalla vostra parte.
Per evitare gli shuriken che vi lancerà andate in basso a destra nello schermo o cercate di respingerli con la spada. Si muovono più velocemente di voi, per cui una volta che sono state lanciate, non potrete evitarle scappando.
Aspetta che inizi a volare e cercate di colpirlo in quel momento. Quando lo avrete indebolito inizierà a volare molto più rapidamente, per cui aspettate che lanci il suo tornado attack, andategli alle spalle e da lì potrete colpirlo 6 o 9 volte.
Quando lo avrete sconfitto riceverete la valutazione del combattimento, e una ricompensa basata sul giudizio ricevuto. Guardate le cutscene che seguono, tornate alla casa di Moti portando con voi la Holy Sword. Moti teme che l’orrore di dieci anni prima possa ripetersi, ovvero che i cancelli di Malvolia si aprano di nuovo.
Mentre il resto dei personaggi si organizza per cercare aiuto, il vostro compito sarà quello di indagare le torri di luce che sono apparse a Lorimar, Jadd e Topple. Quest’ultima sarà la vostra prima fermata. Come aiuto, Moti vi consegnerà la Light Flail, spiegandone i vari usi e dicendo che è possibile fare pratica nel suo giardino.
Quando siete pronti raggiungetelo al balcone superiore della Silver Mermaid. Prima, però, è consigliabile affrontare alcuni subquest del Dud Services, così come quelli che riceverete parlando con Tess al Mana Store. Saranno inoltre disponibili i subquest elementale per il Jinn.
Ricordatevi anche di passare dai Bomb Brothers per ricevere una Purple Gem ed essere istruiti sulla fusione delle gemme.
Dopodichè potete procedere al capitolo successivo.

Capitolo 2: Dopo aver parlato con Moti e aver ricevuto la Spin Drum (necessaria per evocare lo spirito guardiano Flammie), salite sul balcone e fatela girare. Dopo la sequenza di intermezzo vi troverete a volare sopra al Mana Village a bordo di Flammie. Cliccate sul tasto “More” in fondo allo schermo per lasciare Illusia Isle e dirigetevi allo Star Lake sull’Isle of Topple. Atterrate ed entrate nella caverna.

Prima zona:

Esaminate sempre i cespugli dello Star Lake, spesso contengono oggetti o denaro. Per trovarli caricate la mazza come se voleste avvicinare un oggetto nelle vicinanze, mirate al cespuglio e state a guardare il risultato: se c’è un oggetto lo prenderete automaticamente. Fate però attenzione ai mostri che si nascondono in alcuni cespugli.
La seconda cosa degna di nota sono le piantine rosa che sembrano aver sostituito i barili. Prendetele e usatele per non farvi catturare dall’erba rampicante, gettando una piantina in mezzo a quest’ultima. Un altro modo per sbarazzarvi dell’erba è di tagliarla con la spada dopo che le avrete buttato dentro la piantina rosa o di gettarci dentro un nemico.
Vedrete spesso anche delle grandi piante rampicanti che vi bloccheranno la strada, identiche ai vasi blu nella Mana Tower. Le potete rompere con un nemico o aspettare di procurarvi un martello. La Gleamdrop si trova nel primo scrigno che trovate all’inizio del livello, per cui raccoglietela dopo aver sconfitto i nemici lì nelle vicinanze, e lasciatela per un momento al suolo ogni volta che dovete fermarvi a combattere. In questo modo non dovrete rifare tutta la strada per andarla a prendere.

Seconda zona:

Ora dovrete affrontare Mad Mallard. Se avete affrontato qualche subquest dovreste essere almeno di livello 10. La drop si trova in uno scrigno all’estrema destra, ma prima andate sul lato sinistro. Ci sono tre scrigni difesi da una rete di spine: per superarla usate la mazza per agganciarvi ai cespugli in mezzo e trascinarvi. Ci sono altri due scrigni vicino alla drop, in fondo al livello, che contengono una gemma e del denaro. Sopra di essi si trova un’altra gemma, posizionata su un’isola. Usate la mazza per aprirla e prendere il tesoro.
Questo sarà il vostro primo incontro con le gemme impure, che vi garantiranno potenti boost, ma ridurranno gli altri status, per cui usatele con cura.
Quando avete finito di esplorare, portate la drop alla pool.

Terza zona: Da qui in avanti, oltre ai Tonpoles dovrete affrontare anche degli Snap Dragon, per cui procedete con cautela. A sinistra c’è uno scrigno d’oro dietro a un pozzo di rovi, difeso da due scrigni finti: eliminateli senza esitazione con la mazza.
In cima al livello c’è un gruppo di quattro scrigni d’oro contenenti ottime ricompense, ma molto ben difesi. Per raggiungerli lanciate una piantina rosa nell’erba dell’angolo in alto a destra e abbattetela, poi usate la stessa pianta per sbarazzarvi dei rampicanti. Fateli due volte e preparate a pestare i nemici, una volta raggiunti gli scrigni.
Troverete altri passaggi con le medesime proprietà, per cui adottate la stessa tecnica. Se doveste finire le piantine rosa, potete sempre tornare al livello usando la distorsione spazio-temporale.

Quarta zona:

Questa zona è molto semplice, e quello viscido dropperà la Gleamdrop. Assicuratevi di esplorare bene la stanza prima di procedere, c’è un boss ad aspettarvi.

Boss: Galem:

Questo boss è un gigantesco e dovrete usare la Holy Sword per togliergli l’aura protettiva.
Il boss vi lancerà contro dei mini cespugli orbitanti, e non per il momento non c’è modo di colpirlo. Per superare questo ostacolo dovrete caricare la mazza, allontanare i cespugli, sconfiggerli e infine concentrarvi sul nucleo. Fate attenzione a quando luccica, lancerà dei rampicanti che saliranno dal terreno e vi metteranno temporaneamente KO.
Sconfitti i mini cespugli potete prendere a pugni la parte centra, ma fate attenzione perché li rigenererà, e se vi trovate accanto a lui morirete quasi subito a causa dei colpi multipli.
Colpitelo con due o tre sequenze di combo e lo avrete in pugno.
Dopo che lo avrete sconfitto si dividerà in due benevodons (Light e Wood) e scomparirà. Al suo posto ci sarà il volto di un albero sospeso in aria e si presenterà come Treant, il patriarca degli alberi. Vi spiegherà che il potere che sta deformando il mondo non è quello di Malvolia, ma di Mana. Non sa dirvi il perché, ma sta sfuggendo al controllo e potrebbe distruggere il mondo intero. Per evitare questa catastrofe, vi assegnerà il compito di abbattere le colonne di Mana che stanno spuntando in tutto il mondo.
Tornate da Moti, che vi assegnerà una nuova arma, lo Short Bow. Da adesso potrete attaccare i nemici anche da lontano.
Andate a trovare i Bomb Brothers. Balbo aumenterà il vostro gem frame, per cui avrete una griglia 4×2, ovvero il doppio della capacità che avevate prima.
Il vostro prossimo compito sarà quello di parlare con gli abitanti del villaggio e scoprire ulteriori dettagli sugli incidenti recenti. Inoltre è consigliabile affrontare qualche subquest extra per meglio prepararvi al prossimo livello.
In casa di Moti, accanto al fuoco, c’è un oggetto scintillante: è una Rusty Key. Portatela a Moti e vi rivelerà che è la chiave della casa infestata e ve la regalerà.
Andate quindi alla casa infestata, entrate e frguate tra i libri fino a trovare una specie di diario, intitolato “Adventurer’s Log I”, che raccontra di un’avventura avvenuta allo Star Lake a Topple. Finita la lettura entrerà Tess e vi proporrà di andare a Topple. Se accetterete, la missione verrà considerata una subquest.
Il denaro che avete guadagnato lo potete investire in una della Elemental Friend Gems e fonderla con un Crystal of Thought. Questo risulterà in una gemma, Virtue of Balance, che vi consentirà di camminare sulle sabbie mobili. È molto utile per raggiungere alcuni scrigni che si trovano nel deserto.
Fatto questo potete procedere al terzo capitolo della storia.

Capitolo 3:

Andate in giro a parlare con gli abitanti del villaggio, in particolare con Nana alla Silver Mermaid, che vi rivelerà la preoccupazione di Moti per la sua terra natia, Jadd.
Andate da Moti per verificare quanto vi ha detto Nana, dopodichè dirigetevi a Jadd per scoprire la provenienza dei mostri.
Equipaggiate tutte le gemme, armi e armature necessarie, salvate ed evocate Flammie. Vedrete che sulla mappa è comparsa una nuova location, le Fiery Sands of Jadd.
Usate il ramo che vi è stato donato da Treant per spezzare il vento che vi impedisce di muovervi e poter iniziare il livello.
Fate attenzione ai cespugli: quelli rossi sono sicuri, ma se ne colpite uno verde vi ritroverete paralizzati. Inoltre i nemici stanno iniziando a diventare piuttosto forti, tra di loro ci sono api, armadilli verdi e scheletri ambulanti, per cui assicuratevi di aver completato le subquest necessarie a potenziare il vostro livello prima di intraprendere questo capitolo.
Stavolta i barili sono sostituiti da piccoli cactus rotondi a fiori rosa, che possono essere usati per abbattere i cactus più grandi. Attenzione, però, se li toccate vi feriranno. Lo stesso vale anche per i nemici, per cui potete ucciderne alcuni all’istante semplicemente buttandoglieli addosso.

Prima zona:

Qui non c’è nulla di particolarmente degno di nota: presto vi abituerete alle trappole e ai nemici di questo livello, così come a ricevere in ricompensa una gemma impura o due, per cui studiate con calma i movimenti dei nemici, poi attaccateli. Vi accorgerete che fare le cose in fretta, qui, non vi porterà da nessuna parte, dal momento che il numero massimo dei nemici su schermo è aumentato, per cui lanciarvi a capofitto in una battaglia significherebbe morte istantanea.

Seconda zona:

Qui sono vari nemici, ma non avrete problemi a gestirli. In alto a sinistra e in basso a destra ci sono due voragini che non potrete superare, difese da un topo scheletro e con uno scrigno. Sconfiggete il nemico con l’arco, poi prendete la ricompensa e la Gleamdrop (la droppa il ratto). Inoltre riceverete una Steel Sword e una Impure Gem.

Terza zona:

Per prima cosa, a destra del punto di partenza troverete uno scrigno difeso da dei serpenti, eliminateli ma non attaccate quelli dall’altra parte dell’abisso. Tornate invece al punto di partenza, andate in alto e poi a destra. Prendete la Lucre all’interno dello scrigno, poi raggiungete lo scrigno più in alto usando la Virtue of Balance, troverete due impure gems, uno yello, e dell’altra Lucre, per cui niente di speciale nemmeno qui.
Andate a sinistra e sconfiggete il ratto, che vi darà la Gleamdrop. La Gleampool è lì accanto.

Quarta zona:

Questa zona è costituita da un mini boss. Per prima cosa allontanatevi, lui non vi potrà seguire fuori dalle sabbie mobili, per cui prendete la Lucre sparsa negli scrigni e quando siete pronti colpitelo con l’arco, poi prendete la drop e andate al save point.

Quinta zona:

Anche qui la Gleamdrop viene droppata dal topo scheletrico, per cui fatevi strada nel livello, raccogliendo una impure gem che si trova nello scrigno dorato in alto al centro, poi procedete al livello successivo. Se volete potete equipaggiare l’arco e fare un po’ di tiro a segno con le api.

Sesta zona:

Stesso discorso di prima: uccidete il topo, prendete la Gleamdrop e procedete.

Settima zona:

Niente di nuovo, tranne per il fatto che dovrete fare un buon uso della Virtue of Balance per superare le numerose sabbie mobili. Tra i tesori c’è un Crystal of thought though, una impure gem e un’armatura.
La drop è all’estrema sinistra del livello, ancora una volta droppata dal ratto.

Ottava zona:

Anche qui potete usare la stessa tecnica già adottata nelle zone precedenti per raggiungere in fretta l’uscita.
Prima di affrontare il boss vi conviene salvare la partita ed equipaggiarvi al meglio. Potete cambiare la Virtue of Balance con qualcosa di più utile, contro il boss ci saranno delle sabbie mobili, ma non così tante da renderla indispensabile.

Boss: Thaydol

Anche stavolta il boss ha un’aura che dovrà essere distrutta con la Holy Sword prima che possiate infliggergli dei danni.
Probabilmente questo è il boss più semplice di tutto il gioco. Posizionatevi al centro e bersagliatelo con le frecce, non riuscirà a farvi dei danni con la sua spazzata laterale, al massimo vi stordirà.
Quando si piega in avanti, cominciate a correre a tutta velocità verso il lato sinistro o destro. Darà fuoco alle sabbie mobili o cercherà di colpirvi con gli artigli colpendo al centro. In entrambi i casi, se vi portate su uno dei due lati, li eviterete senza problemi.
Dopodichè tornate al centro e ricominciate a colpirlo con le frecce, lo sconfiggerete in circa due minuti.
Dopo la sconfitta la bestia si dividerà in due spiriti (Moon e Shadow), e Gaia vi riconoscerà come i successori della Holy Sword of Mana. Vi spiegherà l’origine degli spiriti e vi rivelerà che la vostra spada ha il potere di riportare il mondo allo stato originario.
Prima di sparire vi consegnerà una pietra, che dovrete mostrare a Moti, il quale vi darà un’altra arma: il Mallet, ovvero il martello.
Con questo potrete colpire i nemici, scatenare onde d’urto sul terreno e colpire paletti piantati in terra. E, cosa più importante di tutte, potrete farvi strada tra i vasi, i cactus e i rampicanti senza tutto il procedimento adottato finora.
Sfortunatamente però, da ora in avanti la Gleampool sarà spesso nascosta da uno di questi oggetti, il che significa che dovrete trovare sia la Gleamdrop sia la Gleampool.
Salvate e intraprendete qualche subquest per potenziarvi di livello, comprate qualcosa ai negozi e, se volete, ripercorrete alcuni punti non ancora esplorati dei precedenti livelli per prendere oggetti utili. Da ora saranno anche disponibili gli elemental subquests per Salamando e Luna.
Se volete avanzare in fretta di livello è consigliabile affrontare il subquest Fiery Sands. Prima di passare al prossimo capitolo, assicuratevi di essere almeno di trentesimo livello.

Capitolo 4:

Andate a parlare con Tess, che vi dirà che un mostro di ghiaccio sta attaccando la Ice Citadel a Lorimar e nessuno può intervenire a causa della presenza di una strana barriera. Voi però sì, dato che possiede la Stone of Gaia, per cui uscite dal villaggio e vedrete che sulla mappa c’è una nuova location, stavolta sull’isola nord-occidentale di Lorimar.
Arriverete ai cancelli della Citadel, circondati da una barriera viola, e usando la Stone of Gaia e il Branch of Treant, la spezzerete senza esitazioni. Dopodichè potete entrare.

In questo livello dovrete vedervela con dei blocchi e delle lastre di ghiaccio, che vi impediranno di girarvi rapidamente e vi faranno scivolare. Se avete la Virtue of Balance equipaggiata, allora non avrete problemi di sorta, in quanto avrà lo stesso effetto già sperimentato sulle sabbie mobili.
Inoltre correrete il rischio di essere trasformati in uomini di neve, per cui state sempre pronti a contrattaccare queste magie.

Prima zona:

Questa zona è disegnata in modo da farvi fare pratica con i nuovi pericoli presenti in questo capitolo. Ci sono molti blue rabites e un enorme lastra di ghiaccio a destra, la Gleampool è nascosta sotto un grosso blocco di ghiaccio in alto a destra.

Seconda zona:

Ora vi troverete all’interno del castello vero e proprio e dovrete rompere i vasi facendo attenzione alle lastre di ghiaccio sul pavimento.
Sfruttate il martello per lanciare le casse sul ghiaccio e servirvi di un effetto biliardo per colpire i nemici.
Prendete il sentiero di sinistra, sconfiggete tutti i nemici e procedete.

Terza zona:

Sarete di nuovo all’esterno e la prima cosa che vedrete sarà uno scrigno, accanto a voi. Fate attenzione, è una trappola, colpitelo con l’arco e cercate di abbatterlo. Scendete verso destra, liberatevi dei Chobins e dei nemici volanti che incontrerete lungo il cammino. Il gruppo da sconfiggere a tutti i costi sono i Chobins.
Circa a metà strada vedrete un sentiero che porta verso l’alto con una lastra di ghiaccio blu, molto più scivolosa della altre. Per riuscire a percorrerla dovrete correre in diagonale, in direzione su-destra. Come ricompensa ci sono sei scrigni ad aspettarvi, difesi però da sei lupi mannari, per cui preparatevi a un po’ di battaglia.
Quando avete finito di esplorare e avrete recuperato la Gleamdrop, andate nell’angolo in alto a destra dello schermo, e nel blocco ghiacciato di sinistra troverete la Gleampool.

Quarta zona:

Vi ritroverete circondati dai vasi, per cui fate buon uso del vostro martello e della mazza. Se dovete fare rifornimento di Candy, questo è il posto giusto.
La Gleampool si trova nell’angolo in basso a sinistra della stanza, per cui andate a prendere la drop dalla Walking Armour che si trova in cima. Non avrete problemi a sconfiggerlo, anche perché potrete servirvi delle casse. Salvate la partita e passate alla prossima zona.

Quinta zona:

Qui non ci sono eventi di sorta, tranne un nuovo nemico simile a un formichiere, dotato di un rolling attack piuttosto fastidioso. Sarà lui che dovrete sconfiggere per trovare la Gleamdrop. Prendetela e portatela all’estrema destra: la Gleampool è nascosta sotto al grosso blocco di ghiaccio circondato da punte e da altro ghiaccio.

Sesta zona:

Sarete di nuovo all’interno, e dovrete riaffrontare le Shadow Zero, molto più forti di prima e può infliggere lo stato blind. Attraversate le stanze uccidendone quattro ala volta e sgombrando il sentiero dai formichieri. Portate la drop alla pool che è visibile in fondo a destra e passate alla zona successiva.

Settima zona:

In questo livello dovrete passare spesso dall’arco al martello, del momento che alcuni nemici resteranno fuori portata. La sezione in basso a sinistra non ha nulla di speciale, la Gleampool si trova nel blocco di ghiaccio sottostante e poco più a sinistra dello scrigno dorato in alto al centro. Lo scrigno in fondo a sinistra contiene la Drop.
La porzione destra dello schermo ha, in cima, due scrigni-trappola e uno di bronzo, per cui non sarà necessario che veniate qui a meno che non vogliate prendere una Gumdrop.

Ottava zona:

Un livello piuttosto breve: prendete i due scrigni sotto di voi, contengono della Lucre, poi andate in alto a destra. Ci sono quattro Walking Armour ad attendervi impazienti. Sconfiggetele caricando il martello. Prendete la drop e uscite dalla pool che si trova a destra del passaggio centrale.
Salvate la partita e preparatevi ad affrontare il boss.

Entrerete in una stanza dove troverete “The Man”, che sembrerà sorpreso di vedervi, poi però si ricorderà di Treant e di Gaia e capirà il motivo della vostra presenza. Assistete alla cutscene in cui vi svelerà il suo piano di distruzione del mondo, dopodichè lui evocherà Landmund per fermarvi. Dopo che l’uomo avrà cercato di scoraggiarvi, una luce intense colmerà la stanza e la voce di Tess vi ordinerà di avere fede e di restare concentrati. Infine la barriera che proteggeva il mostro cederà, e la vera battaglia potrà avere inizio.

Boss: Landmund

Se siete ben preparati, questo boss sarà una passeggiata. Se resterete vicino a lui o sul lato opposto della sua presa, riuscierete ad evitare le tre nuvole di gas tossico che lancerà contro di voi. Questo è anche il momento giusto per colpirlo.
Con il suo secondo attacco solleverà i pugni e colpirà il terreno, per cui non stategli davanti, o cadrete a terra e verrete bersagliati da dei ghiaccioli. Il punto migliore in cui sistemarvi è subito sopra il boss, a destra.
Il terzo attacco, che può facilmente cogliervi di sorpresa, consiste nel rotolare lungo le diagonali dello schermo in modo ripetuto.
Se lo colpirete senza mai smettere non gli lascerete la possibilità di passare da un attacco all’altro, e lo sconfiggerete in men che non si dica.
Dopo aver ricevuto la vostra ricompensa, Landmund si dividerà negli ultimi due benevodos(Water e Earth) e scomparirà, lasciandovi di nuovo da soli con l’uomo, che vi annuncia che gli 8 benevodos sono rinati tutti. È stupito dalla vostra abilità di usare i poteri della spada, ma quando la sollevate, questa vi sfugge di mano e vi attacca.
L’uomo vi spiegherà che la Sword of Mana fu creata dalla Mana Goddess, e non può essere brandita da mani mortali e risponde solo a lui, il Mana Lord. Ne prende quindi possesso e si prepara a uccidervi.
In questo momento Watts entrerà insieme a Tess. Watts si metterà contro al Mana Lord, ma presto la terra inizierà a tremare e i channeling orbs si solleveranno.
Un terribile vortice si solleva verso il cielo sopra alla Citadel, trapassando le nuvole con un’aura malvagia. Il Mana Lord dirà addio ai figli del Mana, e svanirà.
Watts e Tess vi riporteranno da Moti, e discuteranno delle ultime scoperte.
L’unica cosa che può contrastare la forza del Mana è la Holy Sword di cui si è rimpossessato il Mana Lord.
Nel silenzio della stanza arrivano la Stone of Gaia e il Branch of Treant a rivelare i propri volti davanti a tutti. Treant profetizza che una tempesta presto colpirà il regno di Wendel, una Mana Storm che deve essere fermata. Gaia vi spiegha che dovrete colpire al centro della tempesta, usando la forza di tutti gli otto elementali.
La vostra prossima destinazione sarà Wendel, per contenere la Mana Tempest.

Ma prima sarà meglio prepararvi a dovere per un compito tanto arduo.
Per prima cosa vi conviene fare qualche subquest e raggiungere almeno il livello 40. Se non ce l’avete ancora è il momento giusto per procurarvi la Heart of Progress, ma ricordatevi che vi servirà un bel po’ del vostro gem frame, per cui assicuratevi di essere forti abbastanza per questo compito. Facendo un paio di subquest, un paio di Dud services e magari recuperando un paio di gold rank vi ritroverete a essere di quarantesimo livello senza neanche accorgervene.
La subquest che vi assegnerà Watts è particolarmente buona, vi farà guadagnare almeno tre livelli, e riceverete anche le subquest elementali per Gnome e Undine.
Quando siete pronti, andate al Brightwood a Wendal, in fondo alla mappa. C’è un enorme tornado sospeso su di esso, non potete davvero sbagliare.

Capitolo 5:

La tempesta è talmente forte che avrete delle difficoltà a restare in piedi mentre osservate le tenebre che hanno avvolto Brightwood. Qui vedrete numerosi paletti circolari che possono essere martellati, per cui tenete il Mallet sempre equipaggiato. Colpirli farà comparire dei ponti sull’acqua che vi permetteranno di procedere nel livello.
Piccoli ostacoli sono rappresentati da funghetti. Fate attenzione a quelli verdi, che vi avveleneranno causando lo status Poison, che vi toglie 20HP ogni 2 o 3 secondi. Ostacoli più grandi, invece, hanno la forma di ceppi d’albero, potete usarli nello stesso modo in cui avete sempre usato i barili. Il martello vi sarà molto utile anche per trovare la Gleampool, che spesso si nasconde sotto a uno di questi ceppi.

Prima zona:

Inizierete subito a fare pratica con i funghi e i ponti che fanno comparire quando vengono colpiti, per cui tenete pronto il martello e abituatevi a questa nuova tecnica. La Gleampool si trova in basso a destra, sotto a un ceppo accanto a uno scrigno d’oro. La Gleamdrop è tenuta in custodia da uno dei fiori viola ambulanti, per cui eliminateli tutti per essere certi di trovarla.

Seconda zona:

Inizierete il livello in mezzo a dozzine di ceppi, e la Gleampool dovrebbe trovarsi sotto a uno nell’angolo in alto a sinistra. Per prima cosa scoprite dove si trova, poi fatevi strada sconfiggendo i fiori viola. Terza zona:

All’inizio del livello potrete scegliere se andare in alto o verso destra, ma vi conviene andare verso l’alto. Vicino a un ponte sulla destra troverete 4 ceppi: quello centrale di sinistra nasconde la Gleampool. Dirigetevi sul ponte e vedrete una spirale nera che genera nemici. Potete approfittarne per guadagnare un po’ di esperienza, a voi la scelta, ma non vi conviene indugiare troppo. Salite in cima alla formazione rocciosa, sconfiggendo le zucche esplosive. Sono loro a droppare la Gleamdrop. Una volta che ve ne sarete impossessati, tornate alla pool, potete arrivarci solo passando dall’alto, dal momento che il vortice vi impedirà di prendere il sentiero basso.

Quarta zona:

Sull’isola al centro dello schermo si nascondono le armature ambulanti, e sul fondo ci sono tre paletti, ciascuno dei quali attiverà un ponte su un lato dell’isola. Attivatene uno a vostra scelta e andate sull’isola.
Prima però vi conviene cercare di indebolire le armature colpendole con le frecce dalla riva, e quando arrivate colpitele subito con il martello per indebolirle ulteriormente.
Salvate la partita e passate alla zona successiva.

Quinta zona:

Sul terreno vedrete delle grosse X, che faranno uscire delle piante rampicanti che vi metteranno KO ogni volta che ci passerete sopra, per cui passateci in mezzo. Lo stesso discorso vale anche per i nemici, quindi usate queste X a vostro vantaggio.
La Gleampool si trova sotto il tronco a destra del ponte, mentre la Gleamdrop la troverete uccidendo le zucche.

Sesta zona:

Eliminate tutti i fiori viola e otterrete la drop, mentre la pool si trova sotto al ceppo a sinistra del laghetto sul lato sinistro del livello. Negli scrigni non c’è nulla di interessante, per cui potete ignorarli.

Settima zona:

Dovrete passare spesso dall’arco al martello e anche combinare le due armi, dal momento che le api tenderanno a stare sull’acqua, fuori dalla vostra portata. Superate i due ponti, e raggiungete il pilone che vedete in fondo allo schermo: colpitelo per attivare un ponte sulla destra. Scendete e andate a destra, dove troverete un altro vortice che genera nemici. Passate dal ponte che avete appena attivato, e colpite il paletto per attivare il ponte sopra al vortice. Salite e sconfiggete le creature blu per ottenere la Gleamdrop. La Gleampool si trova sotto a un ceppo a sinistra del vortica.

Ottava zona:

Fatevi strada tra i funghi, raccogliete i due scrigni, poi colpite il paletto per attivare un ponticello che porta alla parte inferiore del livello. Qui troverete quattro Sabertooth Tiger Heads, eliminatele e prendete la drop, poi salvate.
Raggiunto l’occhio del ciclone vedrete una sfera luccicante turbinare sopra di voi. Dopo la cutscene dovrete affrontarlo.

Boss: Mana Storm

La tempesta non vi permetterà di avvicinarvi al suo nucleo quando il vortice è spesso, e nemmeno le frecce riusciranno a passare. Potete usare le sfere luccicanti lanciandole verso la tempeste servendovi del martello, e in questo modo le infliggerete un po’ di danni. Quando il vortice si indebolisce, correte verso la tempesta e colpitela con la spada. Con il vostro livello attuale la sconfiggerete nel giro di tre attacchi.

Dopo che la avrete sconfitta assisterete a una lunga cutscene, dopodichè tornerete al Mana Village. Prima di procedere affrontate delle subquest fino a che non avrete raggiunto il livello 50.
La gem combination migliore, a questo punto del gioco, è Sword Expertise, Sword Training, Soul of the Gemma, Glittering Crystal e Chivalry.

Capitolo 6 Ora è il momento di scoprire che fine ha fatto Tess, quindi dirigetevi alla Mana Stone. Dopo la cutscene potrete procedere con il prossimo livello.
Non c’è una meccanica generale che lo regola, ma combina tutti gli elementi di gioco incontrati finora. Le Gleampools generalmente si trovano sotto a enormi piante marroni.

Prima zona:

La pool si trova sotto a una delle piante in cima, in genere quella accanto al ponte di sinistra, mentre la drop la potrete strappare ai tori. Colpendo il pilone centrale, infine, potrete raggiungere lo scrigno che si trova in alto a destra attivando il ponte.

Seconda zona:

I piloni attiveranno due ponti. Fate attenzione perchè alla fine di ciascuno ci saranno 5 o 6 tori ad aspettarvi. Potete spingere la pietra verso di loro, se volete. La Pool si trova nell’angolo in alto a destra, accanto allo scrigno dorato. Dovrete comunque scendere fino in fondo per eliminare tutti i mostri, per cui è consigliabile sgombrare innanzitutto la metà inferiore del livello, poi passare a quella superiore.

Terza zona:

Ignorate gli scrigni di bronzo a sinistra del ponte, sono delle trappole. Spingete i nemici in mezzo alle piante rampicanti in fondo al livello se volete prendere i due scrigni che si trovano lì. Per raggiungere la pool, scendete a sinistra del ponte, e distruggete la pianta in cima.

Quarta zona:

Prendete gli scrigni, distruggete le piante che circondano lo scheletro al centro e attaccatelo, morirà in men che non si dica. Dopodichè potete procedere alla zona successiva.

Quinta zona:

La drop si trova vicino all’angolo in basso a destra. Fate attenzione alle due fontane: quando le colpirete genereranno un campo energetico che vi respingerà, per cui girateci intorno passando da destra, e colpite i due piloni in cima. In questo modo farete comparire il ponte che conduce alla pianta sotto cui si trova la pool.

Sesta zona:

Per prima cosa colpite il pilone sulla destra per far arrivare il ponte centrale all’isola su cui si trova la Gleampool e a quella sopra. Colpite il pilone di sinistra per far apparire il ponte che sale fino a quella parte della zona. In questo modo potrete raggiungere lo scrigno che contiene la GleamDrop. Inoltre potete colpire il pilone su quest’isola per andare a destra e poi scendere sull’isola su cui si trova la Gleampool.

Settima zona:

Uccidete tutti le code di serpente rosa fino a che non avrete trovato la drop, poi finirete proprio accanto alla Gleampool, sotto l’ultima pianta nell’angolo in basso. Se volete prendere degli scrigni, dirigetevi a sinistra, attraverso le piante che vi afferrano, poi prendete quelli dorati in cima e quelli argentati in basso, gli altri sono tutte trappole.

Ottava zona:

Dovrete sconfiggere un bel po’ di piante, per cui la cosa migliore da fare è sistemarsi vicino alle pietre e giocare a biliardo, dopodichè fatevi strada fino all’angolo in alto a destra, dove si trova la pool. Se vi interessa, c’è uno scrigno d’oro in alto a sinistra, ma non contiene nulla di interessante. La pool è difesa da uno scheletro che vi darà la drop e da tre mer-men. Salvate e passate al prossimo livello.

Nona zona:

La pool si trova sotto alla pianta accanto al vostro punto di partenza, mentre la drop è a destra della fontana vicino alla cima del livello. A parte questo non c’è nulla di interessante, se non tantissimi lupi mannari da affrontare.

Decima zona:

Fatevi strada tra i nemici, prendete gli scrigni anche se non contengono nulla di particolarmente utile, la pool si trova sotto una pianta a sinistra, intorno alla metà del livello.

Undicesima zona:

Per prima cosa eliminate un po’ delle piante che si trovano nell’angolo in basso a sinistra, e colpite il pilone per attivare il ponte in alto a destra. Andate lassù, attraversate il ponte e colpite il pilone per rivelare un altro ponte in alto a sinistra. In questo modo potrete raggiungere 4 scrigni che contengono oggetti interessanti. C’è un altro pilone dietro dei fiori accanto al primo ponte che avete attivato: questo rivelerà l’ultimo ponte in basso a destra, che vi porterà allo scrigno che contiene la drop. Gli altri due d’oro sono in realtà delle trappole. La pool è sotto una delle piante al centro, quelle che circondano la fontana.

Dodicesima zona:

Eliminate i cespugli e i nemici su entrambi i lati usando le frecce. Prendete la drop usando la mazza e dirigetevi alla pool. Salvate la partita e guardatevi la cutscene che anticipa il prossimo combattimento con un boss.

Boss: Revenants

Per danneggiare questo boss dovrete cercare lo spirito dagli occhi rossi quando si divide in entità multiple, e colpirlo sia con il martello che con le frecce.
Impedite all’ombra che compare di mettere una mano sul pavimento, dal momento che questa uscirà accanto a voi per afferrarvi.
Quando gli avrete inflitto abbastanza danni, il boss sparirà in una luce accecante. Dopo che avrete ottenuto la valutazione, resteranno tre ombre e, dopo avervi chiamato per nome, vi daranno un altro oggetto, dopodichè svaniranno per sempre. Guardate la cutscene che conclude questo capitolo e passate al successivo, la vostra prossima destinazione è il Path of Life che è comparso sull’Illusia Isle.

Capitolo 7:

La meccanica di questo livello è in linea con quella che già conoscete: le piante verdi possono essere abbattute con il martello, quelle piccole viola vi infliggeranno vari cambiamenti di status, mentre le conchiglie verdi e le nuvole volanti avranno la stessa funzione dei barili nella Mana Tower.

Prima zona:

Sconfiggete i formichieri e prendete la Gleampool nel punto in cui il sentiero si divide a destra del livello.

Seconda zona:

La drop la potrete trovare uccidendo il red rat, mentre la gleampool si trova sotto la pianta lì accanto. Fate attenzione perché dovrete affrontare molti nemici e potreste essere colti di sorpresa, soprattutto dai porcospini.

Terza zona:

I piccoli semi che volano verso di voi possono infliggere enormi danni quando esplodono, per cui fate molta attenzione, teneteli a distanza e andate verso l’alto. Andate prima a destra, la drop si trova nello scrigno argentato in fondo a destra, mentre la gleampool si trova direttamente al centro della zona, sotto la pianta in fondo.

Quarta zona:

Eliminate con l’arco i tomatomen al centro del livello, dal momento che possono lanciare i semi incontrati poco fa. Andate sul lato destro dello schermo e vedrete una red walking armour, che può colpirvi con un pugno molto potente, per cui fate attenzione. Se possibile, cercate di indebolirlo con la magia o con onde sonore prima di abbattere il cespuglio: dopo che lo avrete eliminato riceverete la drop da usare nella pool immediatamente sotto.
Salvate e procedete al prossimo livello.

Quinta zona:

Dovrete vedervela con delle stone heads che vi infliggono variazioni di status, ma sono facili da evitare. La Gleamdrop si trova sotto una piantina a sinistra dello schermo, intorno alla metà del livello (vedrete una piccola penisola, con delle piante tutto intorno e una conchiglia nel mezzo).

Sesta zona:

Andate in fondo al livello, poi salite da sinistra e portatevi al centro, infine tornate al centro passando da destra, e salite il secondo sentiero di destra. La gleampool si trova sotto la pianta, e la drop la otterrete dopo aver ucciso tutti i nemici che si trovano qui.

Settima zona:

Qui ve la dovrete vedere contro dei blocchi chiodati volanti. Scendete lungo il sentiero di sinistra, poi salite il secondo per trovare la pianta sotto cui si trova la gleampool. Dopodichè dirigetevi al ponte centrale che porta al terzo sentiero, dove potrete trovare la drop usando la mazza in senso diagonale sullo scrigno argentato in basso.

Ottava zona:

Andate in cima al livello e colpite le piante per raggiungere le Red Armour, ma ricordatevi di indebolirle prima di attaccarle. Salvate la partita e procedete.

Nona zona:

Ritroverete le X sul pavimento, ma stavolta mascherata da una luca blu, per cui fate molta attenzione. La gleampool si trova sotto la pianta sotto all’anello in cui ci sono tutti i nemici.

Decima zona:

Eliminate tutti i nemici per prendere la gleamdrop, mentre la pool si trova nell’angolo in alto a destra.

Undicesima zona:

Fate attenzione ai mostri che spostano il guscio, la drop si trova in uno degli scrigni tra le punte sul lato destro di quel sentiero, poco più in basso. La gleampool, invece, si trova sul sentiero orizzontale nella zona medio-superiore del livello.

Dodicesima zona:

La Red armours verranno velocemente verso di voi, per cui dovete essere rapidi. Colpite una delle nuvole con il martello per mandargliela contro e procedete per il resto del livello, usando questa tecnica per tenere a distanza tutti i nemici che incontrerete.
Ora è il momento di affrontare un altro boss: il Mana Lord in persona.

Boss: The Mana Lord

È una battaglia molto semplice, i suoi attacchi sono fulmini e onde sonore che scaglierà mentre è in movimento. Per prima cosa non smettete mai di correre nella sua stessa direzione, in questo modo eviterete praticamente tutti i suoi attacchi, e cercate di colpirlo un attimo prima che lanci l’onda sonora: lo sconfiggerete in meno di trenta secondi.
Il Mana Lord riconoscerà la vostra forza ma non si vorrà dichiarare sconfitto, per cui dovrete continuare ad affrontarlo.
La seconda volta i suoi attacchi saranno più pericolosi: vi lancerà dei fulmini globulari e si scaglierà contro di voi con combo da tre o quattro hit. Usate la stessa strategia di prima, ma state pronti a subire qualche danno in più.

Sconfitto il boss espandete al massimo la vostra Gem Frame in modo da attivare gli ultimi subquest: cercato di raggiungere il livello 70 prima di passare all’ultimo capitolo de gioco.

Capitolo 8:

Evocate Flammie e dirigetevi al Mana Tree.

Ora ci sono dei cristalli al posto dei soliti ostacoli, e delle sfere blu al posto dei barili. I piccoli cristalli viola vi infliggeranno una modifica allo status e hanno delle spine sotto di loro, per cui tenete gli occhi aperti.

Prima zona:

Fatevi strada in mezzo ai mostri, troverete la gleampool sotto al grande cristallo al centro del livello.

Seconda zona:

Sfruttate le sfere blu al meglio per crearvi un passaggio tra i cristalli, o resterete bloccati per un bel pezzo. Negli angoli in alto a destra e a sinistra ci sono due scrigni argentati. Quello di destra contiene la Gleamdrop. La Gleampool si trova sotto a un cristallo nella parte inferiore centrale del livello. Fate attenzione alle spade volanti, sono più pericolose del solito.

Terza zona:

La Gleampool si trova sotto al cristallo a destra del punto di partenza, per cui assicuratevi di scoprirla immediatamente prima di procedere oltre. La gleamdrop si trova sotto all’unico gruppi di piccoli cristalli che incontrerete intorno alla metà del livello.

Quarta zona:

Percorrete tutto il livello fino alla fine, dove vedrete la gleampool difesa da un tizio in armatura, con una testa mostruosa su ciascun braccio. Niente paura, se sarete rapidi morirà nel giro di tre attacchi, senza nemmeno avere la possibilità di attaccarvi. Salvate la partita e, ora che conoscete meglio il livello, date una sistemata all’organizzazione delle vostre gemme.

Quinta zona:

Il nemico che dovrete sconfiggere è il drago rosso in cima al livello. Fate inoltre attenzione all’arrivo di altri draghi rossi quando passate sui summoning circles sul pavimento. La gleampool si trova in alto a destra. Evitate i cristalli viola e completate in fretta questa sezione.

Sesta zona:

Qui i nemici da sconfiggere sono gli Shadow Zero rossi. La Gleampool si trova nell’angolo in alto a sinistra. C’è anche uno scrigno dorato raggiungibile attraverso un passaggio pieno di cristalli: per arrivarci alla svelta spingete la sfera blu fino all’ingresso del passaggio e buttatecela dentro con una martellata.

Settima zona:

La gleamdrop si trova sotto a un cristallo a destra del vostro punto di partenza, sopra a uno scrigno argentato. La pool, invece, dovrebbe trovarsi sotto al cristallo in alto a destra, anche se ce ne sono altri 4 o 5 lungo il percorso, e la location potrebbe variare. Prendete gli scrigni sulle isole sparse, aumenteranno la probabilità che otteniate un Gold Rank, anche se non contengono nulla di particolarmente interessante. Tenete la Gleamdrop con voi, è un livello piuttosto grande e non vi conviene rifare tutta la strada per tornare a prenderla.

Ottava zona:

La drop si trova oltre la pool sulla destra. Dopodichè arriverete a uno spiazzo con un pozzo al centro, e vedrete delle ombre apparire lì intorno, che formeranno cloni oscuri degli altri personaggi del gioco e dovrete combatterli.

Boss: Dopplegangers

Per prima cosa attaccate Flick, è il più pericoloso, poi abbattete Wanderer, e infine Pop.
Dopo averli sconfitti vedrete una cutscene che mostra Tess in mezzo a degli alberi, impegnata a pregare, e in men che non si dica verrete ributtati al centro dell’azione.

Decima zona:

La pool si trova sotto a un cristallo in alto vicino alla metà del livello. La drop ha 4 possibili location, ovvero gli scrigni d’argento difesi dai Chess Knights lungo i corridoi agli angoli del livello. Il più probabile è quello in basso a sinistra, ma vi conviene comunque aprirli tutti e quattro per prendere i bonus che contengono.

Undicesima zona:

La Gleampool si nasconde sotto al cristallo al centro del livello, mentre la drop la troverete eliminando il gargoyle sulla destra del livello. Ricordatevi di prendere lo scrigno dorato nascosto in cima al livello, difeso da due draghi rossi, contiene una gemma impura.

Dodicesima zona:

Iniziate andando all’angolo in basso a destra, poi a sinistra, dove troverete la Gleamdrop. Portate con voi la sfera fluttuante. Seguite sempre il sentiero centrale, alla fine del livello vi torneranno utili entrambe le sfere. Ci sono degli scrigni dorati alla fine dei passaggi con i cristalli, così come la Gleampool, nascosta alla fine del passaggio di sinistra, sotto al cristallo più grande.

Tredicesima zona:

Affrontate i due nemici, uno in alto a sinistra e l’altro in basso a destra, usando le sfere fluttuanti per distruggere i cristalli che li difendono e, in seguito, tempestandoli di frecce. L’ultimo farà cadere la drop, per cui assicuratevi di non buttarlo fuori dalla vostra portata.
Salvate la partita e procedete.

Quattordicesima zona:

La drop è nascosta sotto a un cristallo a sinistra della parte centrale del livello. Ci sono alcuni draghi che si possono teletrasportare, per cui eliminateli per evitare fastidi di sorta. La Gleampool si trova sotto a un grosso cristallo in alto a destra.

Quindicesima zona:

Fatevi strada tra le punte sconfiggendo tutti i draghi viola, sono loro a droppare la Gleamdrop, e dopo aver sconfitto l’ultimo prendete il sentiero centrale eliminando i cristalli su entrambi lati e quello al centro (che nasconde la Gleampool). A destra c’è uno scrigno dorato che vale la pena di prendere, mentre a sinistra ce n’è uno d’argento, raggiungibile tagliando alcuni fiori.

Sedicesima zona:

La pool è in alto a destra, mentre la drop è più difficile da recuperare. Esplorate la zona destra del livello, ci sono due vortici che generano nemici, dietro ad essi ci sono due scrigni difesi da grossi cristalli. Usate i tomatomen per distruggerli lanciandoglieli contro con il martello. Per trovare la drop procedete ancora un po’ oltre questi ultimi scrigni e troverete un campo pieno di cristalli. Usate i nemici ancora una volta come se fossero palle da biliardo e prendete la drop, dopodichè portatela in cima al livello.

Diciassettesima zona:

Usate le sfere fluttuanti per superare le punte e i fiori, aprendovi un sentiero fino ai draghi rossi e le walking armour che hanno la drop. Quando ve ne sarete impossessati, portate la drop a sinistra, fatele distruggere le punte, poi con la mazza riportatela a voi.
Salvate la partita, guardatevi la cutscene e preparatevi ad affrontare l’ultimo boss del gioco.

Boss: The Scion of Mana

Questo boss dispone di due tipi di attacco: il primo è di creare dei cespugli impenetrabili sul terreno, lasciandovi poco spazio d’azione e cercando di afferrarvi con i rampicanti che scendono dall’alto.
Il secondo attacco consiste nel creare fiori semovibili, poi apparire di colpo circondato da piante in grado di attaccare, e sparire poco dopo.
La strategia migliore è di controllare spesso il radar: non appena compare il punto, andate subito in quella direzione. Usate la spada se è vicino a voi, altrimenti servitevi dell’arco.
Lo schema di comparsa dei punti è in genere 1 2 1 2, per cui è facile da seguire, tenete sempre d’occhio il punto sul radar e sconfiggerete il boss senza troppe difficoltà.
Dopodichè mettetevi comodi e godetevi il finale.

Advertisements

Di' la tua, lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...