No more heroes 2: desperate struggle, soluzione

Revenge for Helter Skelter
Si tratta del combattimento considerato come “tutorial”. Date un’occhiata alle indicazioni che vi vengono automaticamente fornite dal gioco. Inizialmente, sarà sufficiente rimanere distanti dal nemico per non subire alcun danno, data la sua incapacità nel colpire da lontano. Dopo la scenetta, comincerà il reale combattimento. Vi consigliamo di imparare immediatamente a riconoscere l’esecuzione (da parte del nemico) delle cosiddette “cariche”; noterete un’aura di colore rosso attorno all’avversario che subito dopo si lancerà verso di voi. Questo attacco non può in alcun modo essere bloccato, dunque cercate di preparare fin da subito i vostri riflessi, in maniera tale da riuscire a schivarlo con facilità. Ricordatevi anche di utilizzare il tasto Z (tenendolo premuto continuamente) per far sì che il vostro personaggio blocchi tutti i proiettili. Correte poi verso la struttura nella parte nord del tetto (fate riferimento alla mappa per localizzarla con sicurezza).
Oltre alle cariche e ai normali attacchi via pistola/fucile, Skelter è anche in grado di colpirvi con la sua spada, nonchè con un calcio alla Chuck Norris. Fortunatamente, sarà possibile evitare questi ultimi due, semplicemente schivando non appena noterete l’inizio dell’animazione associata all’attacco. Un buon metodo per giungere all’azzeramento dei suoi HP consiste nell’usare Z per mantenere il focus sul nemico; correre verso di lui, eseguire un colpo in corsa e dunque partire con una combo (dopo il colpo in corsa dovrebbe rimanere stordito). Dopo il combattimento, dovrete sopportare alcune scenette. Ripreso il controllo del vostro personaggio, date un’occhiata ai vostri immediati dintorni, recuperando il giornale “Weekly Backdrops”, dal quale potrete apprendere qualche nuova mossa. Procedete poi verso la prima vera e propria missione.

Hip-Hop Priest – Livello 50
Cercate di imparare a gestire combattimenti con multipli nemici durante la prima parte di questa missione (ciascun nemico avrà un totale HP piuttosto ridicolo, dunque il rischio di morte è minimo). Imparate anche ad usare la “barra dell’estasi”, segnalata dalla figura di tigre, in basso a destra (inutile risparmiarla per il boss, avrete sufficienti opportunità di riempirla prima di giungere al cospetto del nemico finale). Recuperate il giornale (Ecstasy Magazine) da una delle casse in zona. Salite le scale, sarete aggrediti da un tizio che salterà verso di voi dalla finestra, nonchè da un elicottero (che fortunatamente rimarrà confinato all’esterno dell’edificio). Correte subito verso sinistra, utilizzando l’unico blocco di cemento presente come copertura. Cercate di raggiungere la sezione di gioco immediatamente successiva, una specie di stanzone enorme, ove sarete irraggiungibili dall’elicottero. Potrete così tranquillamente prendervi cura del nemico e tornare poi indietro, recuperando le casse. Continuate dunque avanti, verso sud; alcuni avversari usciranno dall’ascensore. Purtroppo, verrete di nuovo tartassati anche dall’elicottero. Cercate di dare la priorità agli avversari dotati di fucile. Salite sull’ascensore, non prima però di aver recuperato il possibile dalle due casse. Arriverete al cospetto di alcuni nemici di considerevoli dimensioni; essi sono in grado di “attanagliare” Travis, nel caso in cui succeda dovrete scuotere il controller per liberare il vostro personaggio. Recuperate la pizza e la batteria dalle casse, vi attende dunque il boss di fine livello.

Nathan Copeland
Anzitutto, perdete un minuto ad analizzare l’ambiente ove si svolgerà il combattimento. Ad est, potrete notare due muri che vanno a formare l’entrata ad una stanza a lato. Al suo interno, potrete trovare delle casse per ricaricare i vostri punti vita; risulteranno essenziali per portare a termine il combattimento con successo. Nathan è in grado di sparare dei razzi nella vostra direzione; sarà possibile evitarli in due modi: rimanendo nei suoi immediati paraggi (userà il colpo solo dalla distanza), oppure anticipare l’esecuzione, sapendo che prima di sparargli urlerà “Blast him!”, così da poterli schivare. Quando vi avvicinerete, trasformerà parte del suo corpo in due braccia meccaniche: cercate di schivare i suoi tentativi di attanagliarvi, non è facile districarsi una volta che vi avrà in pugno (come al solito, scuotete il wiimote per tornare il libertà). Oltre ai suoi attacchi, dovrete anche sopportare alcune “scenette” precostruite attorno al combattimento; Nathan comincerà a danzare, un lampadario cadrà al centro della stanza – spostatevi a lato per schivarlo. Dunque, i laser montati sui pilastri della stanza cominceranno a “scannerizzare” la stanza, cercando di capire dove si trovi Travis, per poi sparare verso di lui. E’ anche possibile bloccarli con la Katana. Terzo: i vasi, collocati lungo le pareti della stanza, potranno esplodere – anche in questo caso, Nathan eseguirà una specie di danza prima dell’esplosione, dunque avrete il tempo di anticiparla. Quarto: i pannelli che compongono il pavimento si muoveranno, cercando di condurvi automaticamente sotto il candeliere in caduta, o verso un vaso esplosivo. Saltate in direzione opposta per non cadere in trappola. Il momento migliore per colpirlo viene subito dopo il lancio dei missili: rimarrà scoperto per 2-3 secondi, avrete tutto il tempo necessario per poter inizializzare la vostra combo. Nel caso in cui le scenette vi interrompano con eccessiva frequenza, è anche possibile attirare Nathan verso la stanzetta a lato, di cui vi abbiamo prima parlato. Infine, ricordate che anche Nathan è vulnerabile alla caduta di candelieri, vasi esplosivi, etc.

Cheerleaders are Evil – Livello 25
Procedete aldilà del cancello, dopo aver eliminato chiunque tenti di ostacolarvi. Dopo aver recuperato la pizza, continuate avanti fino alla palestra. Consigliamo qui di utilizzare la barra dell’ecstasy, data la grande quantità di avversari in loco. Recuperate dunque l’Ecstasy Magazine dal sacco di sabbia immediatamente a nord. Salvate il gioco, un combattimento importante incombe.

Charlie MacDonald
I comandi saranno qui leggermente diversi, dato il setting del combattimento. Premendo il tasto A eseguirete un attacco standard, utilizzando la spada; utilizzando il tasto B eseguirete invece un salto, e Z equivarrà al blocco. Il tasto C è riservato agli attacchi speciali. L’avversario possiede due veri e propri attacchi: un pugno ed un raggio laser. Fortunatamente, annuncerà chiaramente l’imminente esecuzione di ognuno di questi attacchi; premete Z e saltate leggermente indietro per evitare il pugno. Il raggio richiede un livello di attenzione leggermente maggiore; dopo l’annuncio (“Eat it!”), sparerà verso l’alto nel caso in cui stiate saltando, dritto invece nel caso in cui siate a terra. Subire il colpo non è una tragedia, ma dovrete prestare attenzione a non ripetere l’errore non appena vi rialzerete: l’avversario tenterà infatti di spararvi nuovamente, rimettendovi KO: subito dopo aver ripreso conoscenza, saltate per schivare con sicurezza il colpo. Il momento migliore per attaccare Charlie risulta essere immediatamente precedente l’espulsione del suo raggio: subito dopo l’annuncio, saltate verso di lui, servendovi del tasto B per colpirlo (schiverete automaticamente il raggio, supponendo una perfetta esecuzione). Ripetete il processo fino al quasi completo azzeramento dei suoi HP; per finirlo del tutto, dovrete premere tutti e quattro i tasti insieme (al momento giusto, vi verrà chiaramente indicato su schermo). Tornati al motel, recuperate i due nuovi Weekly Backdrops. Leggete dunque il fax.

Fangirl
Dirigetevi verso l’ala ovest dell’università, aprendo tutte le casse lungo il percorso. Tenete premuto il tasto Z, alcuni proiettili – provenienti non si sa da dove – voleranno verso Travis. Farete presto conoscenza con Kimmy.

Kimmy Howell
Possiede solo due veri attacchi: una combo in rotazione + carica; una scarica di bolle nella vostra direzione. La seconda mossa può essere evitata facilmente sapendo che sarà sparata sempre solo nel punto verso il quale Kimmy è rivolta. Evitate di tentare di colpirla durante l’esecuzione della sua combo, i vostri colpi non potranno in alcun modo interrompere la sua foga, sareste certamente colpiti dalla carica finale. Cercate semplicemente di mantenere la distanza, sicchè i colpi non riescano neppure a raggiungervi. Il momento migliore per cominciare una delle vostre combo sarà immediatamente dopo la fine di una delle sue combo (o meglio: subito dopo la carica). Inserite anche dei colpi a base di tasto-B, in grado di stordire Kimmy e creare un ciclo di feedback ove a combo segue combo, capace di azzerare gli HP avversari piuttosto velocemente. Tornate dunque al motel, continuando verso il successivo combattimento.

Pyro in the Akashic – Livello 24
Distruggete le aste di legno. Dovrete combattere contro dei nemici dotati di sega elettrica; nonostante il loro aspetto minaccioso, l’utilizzo di Peony è in grado di terminali senza troppi patemi d’animo. Attenzione però: evitate le combo, le possono interrompere. Continuate con Peony lungo le due seguenti aree di gioco, i nemici non cambieranno granchè. Superate il ponte, dunque prelevate la pizza dalla cassa, continuando dunque lungo il sentiero. Eseguite combo standard per azzerare i successivi nemici (Z, bloccate uno del gruppo, riuscirete a colpire automaticamente anche gli altri). Attenzione ai massi che cadranno verso il ponte nella seguente sezione. Servitevi del d-pad per schivarli, solitamente rotolando in avanti. Prelevate l’Ecstasy Magazine dalla cassa a lato. La successiva zona di gioco potrebbe causarvi qualche problema, essendo in salita: cercate di non rimanere incastrati tra un nemico ed una tomba, preferendo percorsi scevri da ostacoli marmorei. Fortunatamente, gli avversari non saranno particolarmente aggressivi e/o potenti. Nel peggiore dei casi, utilizzate completamente la vostra barra dell’ecstasy. Prima di entrare nella seguente casa, salvate il gioco.

Matt Helms
La mossa preferita (dunque, utilizzata più frequentemente) di Matt è un semplice colpo d’ascia che colpisce in un raggio di circa 180°, con la sua faccia come fulcro. Si sconsiglia di bloccare: riuscireste sì a mitigare la maggior parte dei danni, ma verreste anche sbalzati in aria dal contraccolpo, rimanendo completamente alla mercé dell’avversario. Preferite dunque la schivata. Il nemico è anche in grado di lanciare fiamme nella vostra direzione; dovrete non solo stare attenti ai danni diretti, ma anche alla possibilità di prendere fuoco, situazione equipollente ad un avvelenamento, causerà dunque una perdita continua e progressiva di punti vita. Allo stesso modo, Matt lancerà delle bombe Molotov, fortunatamente del tutto statiche: camminarci sopra le attiverà, ma si spera che voi abbiate l’accortezza di non cadere nel tranello. Cercate di liberare la parte sud della stanza, così da rivelare alcuni bonus che vi saranno utili per ricaricare i vostri punti vita. Il metodo migliore per danneggiare Matt consiste nel rimanere a lui vicini, utilizzando combo in sequenza, senza lasciargli il tempo di reagire. In questo modo, egli non riuscirà ad attivare il lanciafiamme, dunque scamperete automaticamente al pericolo più grande. Tornati alla base, fate un salto in palestra prima di procedere con la successiva missione.

Poison Witch – Livello 23
Si tratterebbe di una missione da completare in modalità Stealth; la vostra mappa ora indica anche il raggio visivo delle guardie. Nonostante i buoni propositi dei creatori del gioco, sconsigliamo l’approccio Stealth. Più conveniente invece correre verso la prima guardia; Travis estrarrà automaticamente la Beam Katana e voi potrete uccidere la guardia in un battibaleno (ricordatevi di tenere premuto il tasto Z). Eliminate anche le altre guardie, dirigendovi verso il punto esclamativo. Prelevate la cassa, contenente pizza, per poi procedere verso l’interno del cancello. Qui affronterete un combattimento particolare: le prigioni verranno aperte e voi dovrete combattere i detenuti; avrete 180 secondi per ucciderli tutti. Attivate immediatamente la modalità Ecstasy e cercate di eseguire combo di Death Blow. Recuperate dunque l’Ecstasy Magazine, prima di continuare avanti. Avanti, ancora nemici, stavolta però meno minacciosi dei detenuti appena respinti. Un piccolo accorgimento vi consentirà di avere facilmente la meglio: effettuate colpi verso le loro gambe, solitamente indifese (tendono ad usare esclusivamente la guardia alta). Salvate il gioco, vi attende il boss.

Cloe Walsh
Ricordatevi assolutamente di stare lontani da Chloe non appena la vedrete lampeggiare (cioè non appena lancerà il segnale di “inizio attacco carica”): tutti i suoi colpi speciali sono micidiali. Una sola eccezione, riguardante il momento migliore per colpirla: se l’attacco prescelto sarà “Occhi Laser”, precipitatevi alle sue spalle, cominciando con la combo che più vi aggrada: l’esecuzione della mossa le toglierà ogni possibilità di reagire. Unendo a questa tattica l’utilizzo del Peony, è possibile – udite udite – vincere il combattimento dopo un solo colpo andato a segno. Come sempre, tornate dunque a casa; dopo essere stati in palestra, preparatevi per la nuova missione.

Twofold Revenge – Livello 10
Il combattimento non sarà preceduto da alcuna introduzione e/o filmato.

Dr. Letz Shake
L’avversario possiede tre attacchi, tutti piuttosto potenti; vi può uccidere in due colpi. Uno di questi, probabilmente il primo che sperimenterete sulla vostra pelle, causerà un terremoto che lancerà Travis verso l’alto, stordendolo temporaneamente e tagliando a metà la sua barra degli HP. Può anche usare un raggio di fuoco, questo però facile da schivare. L’ultimo dei tre: tenterà di schiacciarvi con uno dei suoi quattro piedi, chiaramente lo potrà eseguire solo se sarete davvero vicini a lui. In pratica, tra i tre attacchi, il più pericoloso è senza dubbio il terremoto; come capire quando sta per arrivare? Sarà anzitutto preceduto da un “Activating main engine!”, comincerà poi un conto alla rovescia. A questo punto, dovrete andare velocemente a nascondervi, ma dove? Localizzate le zone del livello che, al momento del suo annuncio, non tremeranno – lì il terremoto non arriverà (si trovano principalmente nella zona centrale del livello). Potrete alternativamente utilizzare l’Ecstasy che vi renderebbe chiaramente immuni da qualsiasi attacco. Il momento migliore per colpirlo, invece, coincide con il suo utilizzo del raggio laser: dopo l’emissione, correte verso di lui e colpitelo con la combo più potente a vostra disposizione; non potrà parare, proprio perchè avrà appena lanciato il raggio. Il Peony è una buona soluzione, data la relativa lentezza del nemico.

Money Grubber – Livello 9
I controlli di Shinobu sono leggermente differenti rispetto a Travis; può infatti saltare tramite pressione del tasto B, nonchè eseguire una mossa di tipo “wrestling”, a patto che l’avversario-vittima sia stordito. E’ anche gravata da una debolezza piuttosto grave: dopo qualsiasi combo, si bullerà nei confronti del suo avversario; per quanto possa essere divertente l’animazione, purtroppo rimarrà completamente a guardia scoperta, alla mercé di qualsiasi avversario dotato di una reattività superiore a zero. Cominciate ad eliminare gli avversari presenti nella prima stanza, sperimentando anche le mosse a base di katana. Recuperate tutte le casse, all’interno delle quali troverete perlopiù soldi. Salite al piano superiore, tramite ascensore; sinistra, eliminate i due nemici, dunque scendete le scale, ricordandovi di sfruttare il dislivello a vostro vantaggio. Dopo aver fatto piazza pulita anche in questo frangente, la porta sul lato esattamente opposto al vostro si aprirà, consentendovi di procedere. Non preoccupatevi degli allarmi (attivati dai laser) che farete sicuramente scattare nella successiva zona: avreste comunque dovuto, prima o poi, affrontare quei nemici. Cauterizzateli e recuperate la pizza dalla cassa, poco più avanti, sempre lungo il corridoio. Dopo l’ennesima trafila di laser, sarete aggrediti da un gruppo di avversari dotati di sega elettrica. Oltre ad occuparvi di loro, dovrete anche pensare a premere i cinque interruttori in zona, necessari per poter aprire la vicina porta. Il primo si trova sul muro ovest, poco dopo l’entrata. Il secondo all’angolo sud-est. Il terzo proprio accanto al muro sud. Salite lungo la pila di lingotti d’oro (nord-ovest), recuperate la cassa; scendete giù di un “piano” di lingotti, a nord potrete localizzare il quarto interruttore (per riuscire a premerlo, saltate e colpitelo mentre vi trovate in aria). Sempre utilizzando la pila di monete, dirigetevi verso la sezione est della stanza; nel suo punto più alto, troverete finalmente l’ultimo interruttore. Dopo averlo premuto, prelevate i soldi dalla cassa, dunque salvate il gioco prima di trovarvi faccia-a-faccia con il boss di fine livello.

Million Gunman
Il suo pattern di movimento/attacco è piuttosto semplice e ripetitivo: uscirà fuori dalla sua tana, sparerà qualche colpo in vostra direzione, per poi tornare nuovamente alla sua tana, riapparendo dunque da qualche altra parte, ma sempre lungo il livello. Potrete capire la sua posizione localizzando l’icona a forma di teschio sulla mappa; nel caso in cui scompaia temporaneamente, muovetevi su o giù di un piano (la mappa esamina unicamente il piano ove vi trovate al momento). Riusciti ad ottenere un faccia-a-faccia con il boss, usate il lock-on, attendendo che muova il suo fucile verso l’alto (oltre al movimento, potrete anche udire l’epiteto “Fuck you!”). A quel punto, saltate verso di lui e cominciate una combo a vostro piacimento, ricordandovi però di non portarla a compimento, dato che in tal caso Shinobi finirebbe in posizione estremamente vulnerabile. Ricordate che è anche possibile coglierlo di sorpresa, colpendolo durante una delle sue combo; nonostante il tempismo richiesto sia perfetto, la riuscita di questo colpo vi consente di ottenere un considerevole vantaggio: l’avversario rimarrà a terra in seguito alla vostra sfilza di colpo, non dovrete dunque preoccuparvi della posa finale di Shinobi. Verrà dunque donato a Shinobi un regalo per Travis. Prima di poterlo incontrare, sarà tuttavia necessario superare un altro combattimento.

Here We Go Again – Livello 8
La strategia migliore per colpire gli avversari – presenti in grandi quantità nella prima zona di gioco – è senza dubbio quella di eseguire combo a mezz’aria, particolarmente efficaci contro questo genere di nemici. Dopo il combattimento, potreste aver bisogno di rifornimenti; recuperateli senza problemi dalla cassa (contenente pizza) sulla destra. Prendete anche il denaro dalla cassa davanti a voi, scalando dunque le vicine casse che vi condurranno ad un gruppo di tetti metallici. Uccidete l’unico avversario qui presente, dunque saltate giù, verso la zona centrale del livello, ove troverete una grande quantità di casse che significa anche grande quantità di oggetti. Tornate sul tetto e via lungo le case. L’utilizzo degli attacchi a lungo raggio è fortemente consigliato, evitando così combattimenti diretti che causerebbero la diminuzione dei vostri HP. Salvate il gioco, immediatamente prima del combattimento contro il boss, dunque entrate nel magazzino.

New Destroyman
Dovrete qui affrontare ben 2 boss in contemporanea. Il primo dei due si collocherà solitamente a terra, mentre il secondo tenderà a volare bellamente lungo tutto il livello, sparando laser nella vostra direzione. Fortunatamente, l’esecuzione di un qualsiasi attacco verrà chiaramente preceduta da un urlo di Destroyman, urlo che enuncerà chiaramente proprio l’attacco di riferimento. Il primo Destroyman può infastidirvi principalmente in seguito alla mossa “Destroy Spark”, una specie di campo elettromagnetico in grado non solo di danneggiarvi, ma anche di stordirvi in maniera significativa. Il secondo Destroyman può invece eseguire, come vi avevamo detto, un raggio laser; nonchè sparare una palla blu da una specie di “cannone”. Possono anche unire le loro energie nel “Destroy Buster”, una palla di energia che si accumulerà al centro del livello. Cominciate cercando di attirare il primo Destroyman dietro al muro, nella parte sud della mappa; qui non potrete in alcun modo essere infastiditi dal suo compagno (dunque, non potranno neanche effettuare l’attacco congiunto). Dopo averlo quasi ucciso, salite verso le travi. Eliminatelo proprio qui. In questo modo, il secondo Destroyman, cercando di riportare in vita il suo compagno, volerà verso le travi; voi vi potrete nascondere dietro l’asta di legno centrale, perfetta per ottenere la massima copertura possibile. Da qui, effettuate attacchi a lungo raggio, non rischiando dunque neppure di essere colpiti dagli attacchi corpo-a-corpo del vostro avversario. L’unico momento in cui dovrete avvicinarlo corrisponderà al suo diretto tentativo di riportare in vita il compagno; impegnato nella resurrezione, abbasserà completamente la guardia, voi lo potrete facilmente finire. Sconfitti i nemici, recuperate le nuove katane, nonchè il sesto numero del Weekly Backdrop. Preparatevi dunque per il successivo combattimento.

Cheap Dragon – Livello 7
Il combattimento comincerà subito dopo l’inizio del livello, nessun nemico da superare prima di arrivare di fronte al boss.

Ryuji
Sorpresa: l’apertura della lotta vi vedrà su una moto; i controlli sono i seguenti: A per accelerare, B per frenare, Z per il turbo. L’obiettivo consiste inizialmente nel cercare di gettare il nemico giù dal burrone. I controlli, purtroppo, non sono fantastici; un’eccessiva loro sensibilità nelle svolte rende complicato accaparrarvi la prima posizione. Un metodo collaudato consiste nel posizionarsi nella parte più a nord della zona di gioco, attendendo che il nemico si fermi un attimo, per poi “caricare” verso di voi. Tenete premuto A e Z per eseguire un vero e proprio “testa a testa”. Coglierete di sorpresa l’avversario, potreste riuscire a gettarlo nel burrone quasi immediatamente. Quando “risorgerà” dal burrone, il combattimento si farà più complesso. Si doterà infatti di una lancia. Aggiungerà al suo repertorio un nuovo attacco: la lancia si colorerà di giallo, accumulando potenza, per poi rilasciarla su di voi con una specie di “carica” potenziata. Poichè schivare attivamente il colpo risulta piuttosto complesso – richiede gran tempismo e resistenza – la tattica consigliata è la seguente: scappate sempre da Ryuji, lui tenterà di caricare nella vostra direzione, solitamente mancandovi (supponendo che scappiate con una certa velocità). Dopo la sua mossa, la guardia sarà completamente abbassata e voi potrete facilmente colpirlo con una delle vostre migliori combo. Quando verrà colpito dal primo Death Blow, Ryuji reagirà evocando un dragone viola gigante. Non appena noterete l’inizio dell’evocazione, muovetevi lontani dall’avversario: la magia crea una vera e propria “onda d’urto” accanto all’evocatore che ovviamente vi coinvolgerà. Anche qui, la strategia consigliata consiste semplicemente nel cercare di correre continuamente lungo la stanza; siate più veloci del dragone, potrete così evitare la maggior parte delle sue mosse. Il dragone non deve essere sconfitto: scomparirà automaticamente, non appena vedrete il cielo diventare improvvisamente più chiaro, saprete che il dragone è scomparso definitivamente. Continuate poi ad utilizzare la precedente strategia per uccidere definitivamente Ryuji. Salvate il gioco, uscite fuori e guardate la scenetta.

Sir Henry’s Nightmare
Mimmy
I controlli di Henry sono analoghi a quelli di Travis, l’unica vera differenza è data dal diverso utilizzo del tasto B; la sua pressione farà scattare Henry nella direzione prescelta. Poichè Mimmy ha il brutto vizio di usare il teletrasporto in maniera massiccia, l’abilità di Henry risulterà estremamente utile nel corso del combattimento. Oltre al teletrasporto, Mimmy può aumentare la dimensione delle sue mani e “schiacciarvi” in un battito; nonchè volare in aria e sbattere il suo pugno in vostra direzione (per questa mossa esistono diverse varianti). Può anche eseguire un attacco laser; quello sarà il momento migliore per colpirla; schivatelo e dirigetevi verso la sua schiena, effettuando una delle solite combo. Ad esse può essere unito l’attacco a lungo raggio di Henry, estremamente potente; potrete cercare di danneggiarla a lungo raggio proprio mentre carica il suo laser; dopo averlo stordita, vi potrete avvicinare e terminare il tutto con una combo, riducendo significativamente i suoi HP. Ricordatevi la mossa speciale (lo scatto) di Henry, necessaria per poter inseguire con successo Mimmy lungo l’area di gioco. Dopo la vittoria, recuperate il settimo volume di Weekly Backdrops ed uscite di scena.

The Goddess of Death – Livello 4
Il flusso di nemici sarà qui poco consistente, ma continuo e di lunga durata. Non scoraggiatevi, è normale pensare che ci sia un bug e il flusso sia infinito: in realtà, ci vorrà semplicemente un po’ di più per poter passare alla fase seguente (accessibile solo dopo aver ucciso tutti gli avversari in questa zona). Recuperate poi gli UAA Killer dalle casse, assieme ad una pizza. Arrivati alla nuova zona, si consiglia il massiccio utilizzo di Peony; gli avversari saranno di considerevole dimensione, ma piuttosto lenti. Anche qui, svariate casse contenenti svariati UAA, prima di giungere finalmente allo scontro principale, sul tetto.

Margaret
Margaret, dalla sua posizione sopraelevata, cercherà di direzionare il fucile verso di voi. Non appena vi vedrete inquadrati, schivate. Correte poi lungo il muro accanto alla bacheca. Margaret precipiterà verso di voi. Schivate la sua carica. Cercate dunque di spostarvi verso ovest, zona ove il combattimento si può svolgere più facilmente. In questo frangente, il suo colpo più efficace è teletrasporto + fucilata verso di voi. Per schivarla, fate attenzione al momento in cui Margaret esclamerà “Here I come!”, immediatamente precedente al colpo. Per colpirla, si consiglia la modalità Ecstasy, subito dopo aver schivato una delle sue frequenti (ma lente) cariche.
E’ possibile che sentiate la necessità di ricaricare i vostri HP; una piccola stanza, nella parte nord della mappa, contiene alcune casse adibite allo scopo. Attenzione: Margaret continuerà a spararvi (dalla distanza) anche quando sarete all’interno della cameretta, non rilassatevi eccessivamente. La parte finale del combattimento sarà segnata dal suo teletrasportarsi nei pressi della bacheca, come all’inizio. Dovrete nuovamente correre verso est, sotto la bacheca, per attirare la sua attenzione. Schivare dunque la sua carica e sferrare il mortale colpo finale. Tornati al motel, allenatevi un po’, per poi avviarvi verso l’autostrada.

Lost Spaceman – Livello 3
Avete già imparato a guidare la moto; limitatevi a seguire la strada, ricordandovi di colpire i detriti, poichè riempono la vostra barra della nitro.

Captain Vladimir
Vladimir può teletrasportarsi; è anche dotato di uno scudo; queste due caratteristiche rendono il combattimento più ostico. A semplificarlo ci pensa il limitato range dei suoi attacchi; possiede un solo attacco dalla distanza, lancerà delle piccole rocce verso di voi – schivarlo è banale e anche nel caso in cui vi colpisca, subirete danni risibili. Il suo miglior colpo ravvicinato è uno dei tradizionali raggi laser: sarà preceduto da un puntino rosso nella direzione di puntamento, aguzzate la vista e schivate in tempo! Si tratta anche del momento perfetto per il contrattacco: subito dopo la schivata, spostatevi alle sue spalle, distruggendolo con una marea di combo. Giunto ad 1/4 della sua barra di HP, Vladimir perderà il suo scudo, guadagnando però un altro attacco. Trattasi di un laser più potente dei precedenti, in grado di stordirvi. Prima di emetterlo, sarà avvolto da un’aura blu e comincerà a girare su sé stesso. Per contrastarlo, dovrete servirvi della modalità Ecstasy: sarete invulnerabili al laser; con due soli colpi azzererete gli HP di Vladimir, guadagnandovi il livello. Recuperate l’ottavo numero di Weekly Backdrops, preparandovi dunque alla successiva sfida.

An Assassin Named… – Livello 2
Uccidendo tutti i nemici (azione ormai abitudinaria), recuperate le svariate casse in zona, contenenti diversi pezzi dell’UAA Killer Collection. Prima di entrare nell’edificio, sfoderate il Peony, dato che i nemici si faranno leggermente più potenti, una volta superato l’ingresso. Completato indenni la prima parte, salvate il gioco (nei pressi del corridoio), vi attende infatti un combattimento contro avversari dotati di sega elettrica (li avrete sicuramente già incontrati). Come prima suggerito, il Peony vi consentirà di evitare la maggior parte delle difficoltà tipiche di questo genere di nemicaglia. Recuperate la pizza, dunque uscite. Seguite il sentiero, salendo poi verso il tetto.

Alice
Nonostante debba teoricamente essere uno dei nemici più potenti del gioco, Alice non vi dovrebbe dare particolare filo da torcere. Il suo pattern d’attacco è piuttosto prevedibile: inizialmente, collocherà i suoi arti meccanici sulla schiena, lanciando delle spade nella vostra direzione; schivatele, avvicinandovi a lei. Entrati nel suo raggio d’azione, tenterà di colpirvi con una testata; schivate anche questa, Alice si pianterà a terra e voi potrete liberamente tempestarla di combo (consigliato lo Step-In/Slice, insegnatovi da Jeane). Prestate unicamente attenzione alla possibilità che cominci a “lampeggiare”, colorandosi di arancione: in quel caso, preparate la schivata. Nel caso in cui, per qualsiasi motivo, perdiate il controllo del combattimento, rifugiatevi in uno dei (tanti) nascondigli disponibili; attendete qualche secondo, Alice resetterà il suo pattern d’attacco e voi potrete ricominciare alla pari la lotta. Tornati a casa, recuperate la nona e decima serie dei Weekly Backdrop. Continuate verso l’ultima missione.

Revenge – Livello 1
Eliminate immediatamente gli avversari dotati di armi da fuoco; passate poi al Peony per azzerare tutti coloro siano dotati di katane/asce/ecc; se vi trovate in difficoltà, passate alla modalità Ecstasy per uscirne con sicurezza. Cominciate recuperando l’Ecstasy Magazine dalla cassa nella prima zona di gioco. Salite poi sull’ascensore, dove ovviamente vi attendono nemici in quantità. Servitevi delle casse a lato per recuperare HP. Dopo l’ascensore, giungerete praticamente all’ultimo corridoio del gioco, escluso il boss finale. Recuperate i soldi e la pizza nella prima stanza; superate il punto esclamativo, trovandovi praticamente circondati da nemici. Non ci sono consigli particolari che ci sentiamo di offrirvi, semplicemente anche qui servitevi delle casse nel caso in cui i vostri HP scendano in maniera eccessiva. Recuperate l’ultimo UAA Killer Collection; salvate dunque il gioco, prima di entrare nella stanza del boss.

Jasper Batt Jr.
Il boss si compone in realtà di ben tre sotto-sezioni diversificate. Fortunatamente, la prima sarà anche – come prevedibile – la più semplice della sequenza. Jasper si muoverà da un angolo all’altro della stanza, usando il raggio laser per (tentare di) colpirvi. Il metodo migliore per affrontare la battaglia consiste nel collocarsi immediatamente sotto Jasper, quando questi si troverà in uno dei due angoli; tenterà sicuramente di usare il suo raggio, ma a causa di una qualche nuova legge fisica, il raggio verrà respinto automaticamente al mittente. Jasper cadrà a terra, stordito e voi potrete colpirlo con combo a volontà. Dopo un pò, i vostri colpi perderanno efficacia; lasciate andare Jasper, dovrete ora cercare di colpirlo mentre si muove lungo la stanza. Si consiglia di evitare l’attacco frontale, preferendo invece partire dall’angolo opposto rispetto a quello ove si trova Jasper in un dato momento, avvicinandovi poi velocemente e colpendolo senza che abbia il tempo di mirare nella vostra direzione. Evitate di sprecare l’Ecstasy, vi servirà sicuramente nella seconda parte.

Pizza Batt Man
Utilizzate immediatamente la barra dell’Ecstasy. Gli attacchi del nemico, contrariamente a quanto visto per Jasper, saranno qui piuttosto potenti. Può usare una mossa wrestling, eseguire delle combo (basate sui pugni), teletrasportarsi, oppure evocare dei pipistrelli. Inizialmente, cercate di rimanere a lui vicini, schivando i suoi primi attacchi; aspettate che finisca la serie di colpi, per poi cominciare una combo (anche qui, Step-In/Slice è probabilmente la migliore, seguita eventualmente da una carica). Per schivare il colpo-wrestling, sarà sufficiente prestare attenzione al solito, tipico suono dell’attacco “carica”. Per quanto concerne i pipistrelli, avvicinarsi velocemente a Batt Man dopo l’evocazione, colpendolo con veemenza, è di solito una mossa in grado di mandare i pipistrelli in confusione, servitevene quando possibile. Evitate di forzare dal lato della velocità, Batt Man può velocemente esaurire i vostri punti vita con una qualsiasi delle mosse nel suo repertorio. Per quanto concerne la fase d’attacco, la mossa più efficace è il “Giant Swing”, in stile Wrestling. Può stordirlo, in tal caso cogliete assolutamente la palla al balzo, eseguendo combo in quantità sul nemico inerme. Accorgimento essenziale: rimanete sempre ben lontani dalle finestre, Batt Man può lanciarvi fuori – e ciò significa Game Over immediato, qualunque fosse il vostro livello di HP prima del volo. Subito dopo il primo Death Blow, ci sarà una reazione da parte di Batt Man; in pratica, sarà in grado di eseguire un nuovo attacco; si teletrasporterà davanti a Travis, eseguendo immediatamente una combo composta da tre pugni consecutivi. Piuttosto difficile da schivare, sarà anche utilizzato senza soluzione di continuità. Probabilmente la sezione di combattimento più difficile dell’intero gioco, può essere superata servendosi in maniera massiccia della schivata rotolante; l’incombente teletrasporto può essere individuato dalla perdita del “lock-on” (tasto Z). Colpito dal secondo Death Blow, Batt Man imparerà, a mo’ dei posseduti & l’aramaico, una nuova mossa. Come nella precedente, si teletrasporterà davanti a voi, ma stavolta invece di riempirvi di pugni canalizzerà un getto di vapore nella vostra direzione. Il metodo di schivata ottimale è simile a quello esplicato nella precedente sezione, anche qui però potrebbe essere necessaria pratica (cioè, diversi Game Over) prima di imparare a servirvene con successo.

Pizza Batt Mascot
L’obiettivo è qui riuscire a colpire la sua pancia, preferibilmente con un’arma da taglio. Il nemico cercherà di fermarvi, principalmente tramite attacchi “melee”, ma la sua lentezza renderà la schivata assolutamente semplice. Può anche effettuare un attacco laser, facilmente evitabile (molto meno veloce dell’angolo attacco di Jasper, ed è tutto dire). Riuscendo anche ad utilizzare la barra dell’ecstasy, il combattimento finirà in un batter d’occhio, specialmente dopo aver eliminato Batt-Man.

Advertisements

Di' la tua, lascia un commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...